5

Grundig TS 1000 Riparazione

Finalmente è arrivato, questo bestione tante volte visto solo in foto. L’imballaggio tutto sommato ben fatto, ma il peso è notevole, penso 20 Kg circa, quali danni avrà subito? Lo metto sul tavolo e comincio ad ammirarlo, qualche colpetto si nota già.

Grundig TS 1000

Grundig TS 1000

Attacco la spina ma si accende solo parzialmente. Mannaggia, bisogna smontarlo.

Confesso che sono rimasto almeno 10 minuti ad ammirare questo capolavoro di elettronica ed ingegneria. Tecnica di assemblaggio di schede modulare. davvero ben fatto.

Grundig TS 1000

Grundig TS 1000 aperto

Da idea di solidità ed il paragone con i TS925 e 945 è inevitabile. Questa è una macchina che sembra dire: “sono qui robusto ed inattaccabile… eterno!”. La basetta porta fusibili mostra un pezzetto mancante, fortunatamente senza piste su quel punto… ma verrà incollato comunque.

02 portafusibili

La basetta porta condensatori subirà una ripassata di saldature.

03 basetta condensatori

La parte anteriore merita il suo tempo di ammirazione. Possiamo già pulire gli sliders con il disossidante oleoso.

05 front potenziometri

Eccolo qui il fusibile saltato, dove sarà il corto circuito?

06 fusibile

Togliamo la scheda di alimentazione per dare un occhiata ai ponti condensatori etc. Mi cade l’occhio su un condensatore al tantalio rosso… vuoi vedere che…

08 alimetazione 7824

Eh si, corto circuito secco, un chiodo! Cambiato, il TS 1000 parte!!!

Ma c’è una bella continua (100 Hz) sotto, che sia un condensatore di filtro? No, al posto dei 30 Volts ce ne sono 35. Anche l’integrato stabilizzatore 7824 deve essere in corto circuito. Togliendolo mi resta addirittura in mano a pezzi.

18 7824 spaccatoCambiato, ora il TS 1000 è perfetto. Dobbiamo però pulire tutti i commutatori. Dovendo smontare il telaio, dovremo smontare tutte le schede.12 schede

Quale migliore occasione di pulire i commutatori.

19 pulizia 1

20 pulizia 2
21 pulizia 3

Se poi diamo un ingrassata alle leve il TS 1000 vi ringrazierà.

22 ingrassaggio

E come ci ringrazia! Un suono così bello, rotondo, profondo, bassi quasi tridimensionali, separazione pazzesca per un RTR 4 tracce. Beh, un altro godimento grazie a Grundig. Diamo anche una bella pulita ai commutatori sulla parte frontale.

15 commutatori front

Puliamo anche il doppio potenziometro delle regolazione segnale in uscita BF. Questa è una nostra vecchia conoscenza già vista sulle piastre CN.

21 regolazione out

Ora pulizia delle testine.

20140531_090118

Resta la parte estetica, dobbiamo cercare di ridimensionare le spaccature sul legno.

10 spaccatura 1

15 spaccature posteriore

Togliamo l’intero telaio dal mobile.

11 telaio tolto da mobile

Vediamo i risultati visivi del nostro mobile serrato dai “sergenti”.

14 superiore dopo morsa

Beh, direi che vale la pena continuare, la spaccatura ora è diventata un “righetta”.

17 posteriore dopo morsa

Ed ora non ci resta purtroppo che aspettare. L’ascolto è rimandato.

16 telaio in incollatura

Ecco il risultato finale della parte mobile in legno.

20140531_110742[1]
Ora ce lo godiamo un attimo. Prossimamente le prove di registrazione e relativa risposta in frequenza. Al momento l’ascolto in cuffia è superlativo. Di seguito tutte le prove possibili e immaginabili… con Roberto non si scherza!!!20140531_212026[1]

Durante i test si percepisce ancora un residuo di continua.

20140602_084903

A questo punto conviene cambiare a tappeto tutto gli elettrolitici della scheda di alimentazione. Residui scomparsi.

alimetazione condensatori

Marco

5 Comments

  1. Pazzesco e da quello che ho capito a tempo di record. Non è uno scherzo fare a pezzetti questi bestioni.

  2. Ho condiviso l’articolo con gli amici Facebook di Revoxmania: un manipolo di appassionati di RTR Revox ma che sanno apprezzare anche altre marche prestigiose

Lascia un commento