C250 FM capriccioso

Home Forum Discussioni Discussioni Audio C250 FM capriccioso

Tag: 

Questo argomento contiene 6 risposte, ha 2 partecipanti, ed è stato aggiornato da Stefano Stefano 10 mesi, 3 settimane fa.

Stai vedendo 7 articoli - dal 1 a 7 (di 7 totali)
  • Autore
    Articoli
  • #18083
    myhobby
    myhobby
    Partecipante

    Salve a tutti.

    Tra i miei cimeli ho alcuni Grundig C250FM, a mio avviso uno dei migliori radioregistratori compatti anni 70.
    Capita che un apparecchio riposto in perfette condizioni, dopo alcuni mesi di inattività manifesti qualche problema: si accende subito, ma dopo qualche secondo muore. E lo stesso se lo riaccendo varie volte. Ho fatto queste verifiche:
    – la tensione misurata all’emettitore dei due finali (complementari) T9 e T10 che dovrebbe essere a 3,70 (circa metà di quella di alimentazione), è a 4,5 appena acceso ma sale rapidamente fino a 7,50 naturalmente quando arriva oltre 6 il finale si spegne.
    – Se abbasso l’alimentazione a 4-4,5 riesco a farlo stare acceso.
    – dopo qualche minuto alzo gradualmente fino a 7,5, anche 8 e poi va.
    – Se continuo ad usarlo nei giorni successivi, nessun problema.
    – Corrente a riposo corretta a 5mA.

    Cosa potrebbe essere?

    #18084
    Stefano
    Stefano
    Partecipante

    Mah, così a naso io cambierei i due elettrolitici sull’alimentazione (C101 e C102, rispettivamente 470 uF e 220 uF), il ponte raddrizzatore e lo zener da 7,5v (D101 sullo schema).
    Occhio anche all’AD161 che fa da stabilizzatore.
    Facci sapere!

    #18085
    myhobby
    myhobby
    Partecipante

    Grazie Stefano.

    Io però non ho usato l’alimentatore 220 ma l’ho attaccato ad un alimentatore da banco.  Ho pensato subito anch’io a qualche condensatore. Ma non ho usato quelli dell’alimentazione. Sembra che il T9, lasci passare tutti i 7,5v del collettore all’emettitore, ma solo per un po’…  Poi tutto si sistema. E’ possibile che un transistor si comporti così?

    Grazie e buona domenica.

    #18086
    Stefano
    Stefano
    Partecipante

    Con le vecchie elettroniche, tutto è possibile. Una tensione sballata (nel tuo caso, su T9, cioè su uno dei finali) può essere determinata da molte cause.
    L’unica cosa che posso dirti, a distanza, è di controllare minuziosamente tutti i componenti passivi intorno allo stadio finale(a cominciare dal c24 da 680 uF), prima o poi troverai il responsabile.
    Sullo schema non vedo entrate per un’alimentazione esterna, hai collegato l’alimentatore direttamente ai contatti delle batterie? Se no, puoi specificare in che punto hai inserito i 7,5 volt?

    #18088
    Stefano
    Stefano
    Partecipante

    Leggo solo ora che hai “alcuni” C250FM.
    Avere due o più apparecchi uguali è una situazione ottimale, perchè permette delle comparazioni istantanee.
    Prova a scambiare un AC187K tra un apparecchio funzionante e quello che dà problemi e avrai già un’importante risposta 🙂

    #18089
    myhobby
    myhobby
    Partecipante

    Si, ho usato i contatti batterie. Quando “muore” non credo ci siano corti o dispersioni a massa perchè non vedo assorbimenti anomali (1-2mA). Semplicemente si spegne, come se si aprisse il circuito del finale.

    Prima di cambiare il T9 – ne ho qualcuno buono di scorta – proverò con il C24 e il c26 (che sia quest’ultimo che isolando l’altoparlante apre il circuito finchè poi non si carica un po’?)

    E’ una cosa noiosa, perchè poi saprò se c’abbiamo azzeccato fra mesi…

    Grazie Stefano, …alla fine ti saprò dire.

    #18090
    Stefano
    Stefano
    Partecipante

    C26 è il condensatore di uscita. Se fosse in corto, ti ritroveresti la continua sull’altoparlante.
    Però può anche essere solo in leggera perdita.
    Vista la sua posizione strategica, io lo cambierei a prescindere.

Stai vedendo 7 articoli - dal 1 a 7 (di 7 totali)

Devi essere loggato per rispondere a questa discussione.