Grundig Fine Arts

Home Forum Discussioni Discussioni Audio Grundig Fine Arts

Questo argomento contiene 12 risposte, ha 8 partecipanti, ed è stato aggiornato da  giuseppegr 1 anno, 8 mesi fa.

Stai vedendo 10 articoli - dal 1 a 10 (di 13 totali)
  • Autore
    Articoli
  • #1862

    Giuseppe
    Bloccato

    Buongiorno, mi chiamo Giuseppe e possiedo da circa un anno un impianto ereditato da mio padre. L’impianto è composto da componenti appartenenti alla serie Fine Arts che credo sia la migliore mai prodotta dalla Grundig a giudicare dal costo, dalla componentistica impiegata e dalle finiture. Infatti nonostante l’età tutti i componenti funzionano ancora perfettamente. Vorrei sapere cosa ne pensate e se mi consigliate di sostituire qualcosa in modo da migliorare se possibile il mio impianto. I componenti sono: amplificatore A9000, lettore CD CD9000, tuner ST9000, giradischi TT903 e casse Monolith 8500. Grazie per la cortesia che spero mostrerete verso un neofita come me.

    #1863
    pasgal
    pasgal
    Partecipante

    Grazie a te per esserti iscritto. Non ti posso rispondere in modo appropriato e ti invito ad attendere risposte da altri utenti preparati e conoscitori.


    Cofondatore GRUNDIG love.org

    #1867
    Marcogap
    Marcogap
    Amministratore del forum

    Ciao Giuseppe

    il tuo mi sembra un vero e proprio arsenale di altissima categoria. Dalle foto viste in rete mi sembrano epoca anni’90. Personalmente in questo Forum mi occupo più di riparazioni di tutti questi apparecchi, in particolare anni ’70 e ’80.. Per le associazioni e miglioramenti cedo volentieri la parola agli altri amici del Forum.

     

    a presto

    marco

    #1869
    Roberto
    Roberto
    Amministratore del forum

    Ciao Giuseppe. Non conosco benissimo gli apparecchi della serie Fine Arts. Li ho sentiti suonare troppi anni fa e non mi sento di dare dei giudizi. Ti posso dire che quella serie non è particolarmente amata negli ambienti “ortodossi” pseudo Grundig. Io però quando le cose sono troppo criticate divento come San Tommaso. Voglio metterci naso. Sempre in quegli ambienti sono stati criticati alcuni apparecchi che, alla prova dei fatti si sono rivelati invece “sensazionali”.

    Di certo nascono in un periodo in discesa per il marchio Tedesco. Ormai Philips aveva preso il dominio della società e le scelte non erano più di appannaggio del fondatore Max Grundig. Alcuni asseriscono che i Fine Arts siano dei Maranz rimarchiati. Io non ne sono sicuro al 100%…Secondo me con la linea Fine Arts, Grundig voleva creare una gamma di prodotti di alto livello destinato agli amati dell’Alta Fedeltà. Utilizzando parole dette da Bebo Moroni, Grundig aveva creato all’interno dell’azienda una sorta di Atelier per la realizzazione di questi apparecchi marchiati “Fine Arts”

    La linea è accattivante e conserva il classico fascino Grundig con in più quel plus di chic che non guasta.

    In Germania sono molto amati. Molto (ma molto) più di altri apparecchi della fine degli anni 80 da alcuni definiti “bensuonanti” e che invece a me proprio non piacciono (vedasi V7000 e V1700). I fine Arts infatti sulle aste ebay raggiungono sempre quotazioni considerevoli. Non credo solo per le qualità estetiche. Non penso che i tedeschi siano pazzi da spendere cifre ragguardevoli per oggetti che si dovrebbero solo guardare. Come sempre penso che Grundig facesse apparecchi ben calibrati e che rendono sempre quel quid in più se abbinati in catena “coetanea”. Non vorrei che i giudizi “tranchant” sulla serie “Fine Arts” dipendesse dal fatto di averli provati con diffusori non “calibrati”. A volte ho avuto la sensazione che certi giudizi fossero dati per “sentito dire” e non per prove realmente eseguite. La serie Monolith gode, sempre in Germania, di una certa fama e alcuni diffusori sono molto richiesti.

    Ho la sensazione che proprio tu, Giuseppe, potresti diventare il vero esperto di questi apparecchi. Solo possedendoli puoi sapere il loro valore “musicale”.

    Da parte mia posso rendermi disponibile nel prestarti qualche apparecchio e qualche diffusore per poter fare delle prove comparative nel tuo ambiente in modo da poter recensire e confermare le tue impressioni. Se non abiti lontano da Milano o dall’altra mia casa sul Garda, potremmo procedere in questo senso.

     

    #1870
    Marino
    Marino
    Partecipante

    Ciao Giuseppe, Benvenuto!

    Concordo con Roberto su quanto i tedeschi amano questi prodotti…purtroppo non ho avuto personale occasione di ascoltarli a casa mia…solo nei centri vendita negli anni 90…non riesco darti una mia impressione a riguardo…poi anche i modelli Fine Arts a valvole, devo ammettere di non averli mai ascoltati a casa….sarei curioso… sia i valvolari che a transistor…se i tedeschi ne vanno matti ci sarà pure un motivo.

    Cmq anch’io sono disponibile prestarti qualche mio apparecchio perchè tu possa fare le tue prove…sempre che tu non abiti lontano dai Lidi Ferraresi.

    • Questa risposta è stata modificata 4 anni, 3 mesi fa da Marino Marino.
    #2068
    paolo
    paolo
    Partecipante

    Ciao Giuseppe colgo l’occasione per darti il benvenuto…

    Sarebbe interessante avere un giudizio sul tuo impianto Fine Arts.  Sulla carta tecnicamente hanno una grande elettronica a bordo… mi sono sempre chiesto anch’io “chissà come suonano”.  Nei Forum tedeschi se ne parla molto.., come il V5000 sembra che ogni tedesco ne possegga uno… Non ho mai capito se i Fine Arts noi amanti del suono Grundig li abbiamo sottovalutati, oppure come dice Roberto “era già l’era del dopo Grundig…” e forse non valgono un gran che come suono. Facci sapere la tua impressione! Paolo

    #2082
    Roberto
    Roberto
    Amministratore del forum

    Ci sono anche gli preamplificatori e amplificatori Fine Arts valvolari che mi incuriosiscono moltissimo. I pochi in vendita hanno  quotazioni da capogiro

    Sono spettacolari

    #2088
    paolo
    paolo
    Partecipante

    Spettacolo….non li avevo mai visti. Fo una ricerca in rete su questi gioiellini per saperne di più

    #2113

    Giuseppe
    Bloccato

    Ringrazio tutti per la gentile accoglienza. Per motivi lavorativi non posso frequentare assiduamente questo luogo. Viaggio molto soprattutto all’estero e attualmente sto pensando di trasferirmi definitivamente in un paese estero. Leggendovi si nota un vero amore per questa marca però la mia richiesta è stata dettata dalla manifesta inferiorità del tutto Grundig rispetto all’impianto che utilizzo normalmente. Vorrei passare i Grundig a mia sorella ma a lei non piacciono e per questo motivo chiedevo come migliorarlo senza stravolgerlo essendo un ricordo di mio padre. Pensavo di ricevere consigli su cavi o tavolini dato che utilizzo ancora la cavetteria originale e gli apparecchi sono semplicemente appoggiati uno sull’altro. Non vorrei metterli in soffitta dato il valore affettivo ma così come sono non riesco a utilizzarli con soddisfazione. Non sono un esperto ma ho ascoltato gli impianti dei miei amici e suonano tutti in maniera più realistica, con impatto e dinamica che i Grundig non hanno. Forse hanno troppi anni, mio padre li acquistò in Germania alla fine degli anni 80. Però qui leggo che apprezzate apparecchi anche più vecchi e forse sono i miei a non essere tanto buoni. Vi ringrazio per la pazienza dimostrata però non avete dei cavi o un tavolino porta elettroniche da consigliarmi che vadano bene? Il prezzo non è un problema.

    #2115
    pasgal
    pasgal
    Partecipante

    Caro Giuseppe i nostri Grundig suonano da urlo, con timbriche eccezionali.

    Può essere che i successivi apparecchi fatti non sono all’altezza devi vecchi? Il dubbio viene visto il declino avuto da varie marche nel corso degli anni, tipo Grundig e Philips.

    Per i tavolini o simili ti consiglio l’articolo di Marino. Ti invito anche a leggere i vari articoli di Marco e Roberto. Ti abbraccio!


    Cofondatore GRUNDIG love.org

Stai vedendo 10 articoli - dal 1 a 10 (di 13 totali)

Devi essere loggato per rispondere a questa discussione.