Amarcord, Vincenzo

Home Forum Discussioni Discussioni Audio Amarcord, Vincenzo

Questo argomento contiene 4 risposte, ha 5 partecipanti, ed è stato aggiornato da Vincenzo_ Vincenzo_ 2 anni, 8 mesi fa.

Stai vedendo 5 articoli - dal 1 a 5 (di 5 totali)
  • Autore
    Articoli
  • #8845
    Supercolor
    Supercolor
    Amministratore del forum

    Da quando sono tornato ad interessarmi del mondo delle sorgenti analogiche ed in modo particolare dei giradischi, sono tornato a rileggermi quelle riviste specializzate che avevo comprato mensilmente dal 1997 al 2006 dove si ci sono test che riguardano le testine, i pre-phono ed gli stessi giradischi. Ieri sera ho ripreso in mano la seconda o terza rivista che comprai all’epoca dopo aver scoperto la musica Jazz ed aver deciso che dopo vent’anni dall’acquisto del primo stereo era ora di rinnovarlo completamente. Era Suono di Dicembre 1997 in gran parte dedicato all’uscita dell’amplificatore Musica di Sonus Faber: io l’ho ripreso in mano perchè vi era la prova del giradischi Pro-ject 6.9, forse l’unico a telaio flottante della casa austriaca. Quando riprendo in mano queste riviste, uscite in un periodo in cui assistevamo ai primi vagiti di Internet ma certamente non esisteva ancora Ebay, vado spesso a curiosare nella sezione Mercatino dell’epoca (davvero enormi, occupavano 5 o 6 pagine della rivista) per vedere se già allora c’era una riscoperta degli apparecchi vintage fine anni ’60 e degli anni ’70.
    Noto scorrendo i primi annunci che indubbiamente il 90% riguardava persone con smania di upgrade, che vendeva apparecchi praticamente nuovi o anche di chi, probabilmente seguendo in passato solo consigli di altri, ha acquistato qualcosa che era del tutto diverso dal suono che stava cercando, come un signore campano che cercava di permutare le famose casse monitor progettate dalla BBC per rendere bene nei ristretti ambienti dei cassoni dei loro furgoni mobili, le famose Rogers LS3/5, con delle Klipsch Heresy o La Scala, quanto di più lontano dalle prime si possa pensare.
    Giro pagina ed il secondo annuncio della prima colonna di pag. 68 recita: “Vendo Grundig RPC 500. RPC 650 ed altri compatti vari Grundig, Leak TL 12 Plus, pre Varislope 2 e box vari Grundig” Non faccio in tempo a pensare a chi sarà mai che a quell’epoca si occupava di apparecchi Grundig, che leggo il nome dell’inserzionista “Vincenzo Doria – Ferrara”
    E chi altri poteva essere se non il nostro Vincenzo, in fondo era dai primi anni ’70 che era rimasto fulminato sulla via di Max Grundig dopo anni di ascolti di musica dal vivo ed una passione indomita per la musica? Nel 1997 poteva vantare già venti anni di esperienza di ascolti Grundig, chissà quanti apparecchi poteva avere già accumulato…..
    Certo era l’unico inserzionista che proponeva Grundig, ma possiamo dire oggi davvero a ragion veduta.
    Io non ricordo se in quel Dicembre 1997 mi sono soffermato su quella inserzione, magari pensando a quel periodo di venti anni prima, a metà degli anni ’70, quando divoravo i Grundig Revue, snobbando però gli apparecchi proposti nella sezione alta fedeltà, perchè li trovavo esteticamente fascinosi con quel loro look al di fuori dei canoni americani -giapponesi, pensando però che quest’ultimi, fossero sonicamente migliori. Quanto mi sbagliavo, ero del tutto allineato con le riviste mainstream, Suono, Stereoplay e quant’altro, dove si guardava agli apparecchi hi-fi della Grundig, ma in generale a tutte le marche tedesche come dei residuati di un glorioso passato, ma ormai perdenti a fronte della concorrenza giappoonese e americana. Ci ho messo fino al 2013 per cambiare idea su quegli apparecchi Grundig, meglio tardi che mai.
    Certo che se qualcuno mi avesse detto in quell’ormai lontano Natale del 1997 che quindici anni dopo avrei venduto tutto il mio impianto hi-fi faticosamente costruito negli anni successivi per arrivare a Grundig e conoscere di persona Vincenzo Doria, gli avrei dato del pazzo scatenato, ma la vita è bella proprio per questo, mai dire mai.
    Concludo dicendo che mi colpiscono veramente alcuni personaggi che ogni tanto si affacciano su questo sito o sul gruppo Facebook con un atteggiamento di evidente sufficienza nei confronti nostri (che ci potrebbe anche stare) ma anche nei confronti di Vincenzo: invito questi personaggi a schiodarsi dalla propria tastiera e venire a fare un giro a Ferrara per conoscere di persona Vincenzo, così avrebbero modo di evitare figure a dir poco barbine sul web e scoprire la modestia, l’umiltà la grande umanità e soprattutto la sua grande cultura nell’ambito della musica, degli ascolti dei concerti dal vivo: è questo tipo di cultura che ti permette di capire quando la musica è ben riprodotta, rispettando il timbro reale degli strumenti. Mi rendo conto che sono cose che ho già scritto nei miei resoconti degli ascolti dell’impianto di Giancarlo, ma sembra che in Italia ci siano in giro parecchi teste dure, dove l’arroganza è prevaricatrice dell’umiltà.
    Grazie ancora Vincenzo.

    #8846
    Domenico
    Domenico
    Partecipante

    Hai detto bene, meglio tardi che mai.

    Ma è anche grazie ai precedenti acquisti sbagliati che si può affermare con cognizione di causa le qualità dei grundig.

    Rimane la rabbia di aver speso inutilmente tanti soldini, ma la consolazione di non essere stato il solo, ad essere stato abbindolato da quelle riviste, patinate e ammalianti.

    #8849
    pasgal
    pasgal
    Partecipante

    Non potrei manco permettermi di “valutare” la conoscenza “sonica” di Vincenzo, tant’è la sua competenza e maestria, posso, però, dire che grazie a lunghe e continue chiacchierate fatte con lui ho capito tante cose al riguardo del “suono”, della “timbrica”.

    Oltre a questo Vincenzo è una grande Persona.


    Cofondatore GRUNDIG love.org

    #8853
    Marino
    Marino
    Partecipante

    Ho avuto la GRANDE fortuna di conoscere Vincenzo…..ci siamo conosciuti per combinazione  nello stesso ambiente di lavoro…correva l’anno 1983…Vincenzo!! grazie a lui mi fece conoscere la giusta strada del mondo Grundig…con il tempo si instaurò un rapporto di amicizia, che mi portò a realizzare assieme a lui finali per la riproduzione sonora…..

    Io non avevo conoscenza su come realizzare un finale….invece lui con assoluta tranquillità mi convinse e mi insegnò il metodo per costruirlo….gli sono grato di questo…perchè da lui ho appreso tanta esperienza…..

    Sono stati dei bellissimi momenti…abbiamo girato parecchio divertendoci a far conoscere le nostre realizzazioni e il mondo Grundig…..

    GRAZIE VINCENZO!!!

    • Questa risposta è stata modificata 2 anni, 8 mesi fa da Marino Marino.
    #8861
    Vincenzo_
    Vincenzo_
    Partecipante

    Grazie di cuore a voi tutti per le belle parole.Vincenzo.

Stai vedendo 5 articoli - dal 1 a 5 (di 5 totali)

Devi essere loggato per rispondere a questa discussione.