14 GIUGNO: Per me un doppio importante anniversario

Home Forum Discussioni Discussioni Audio 14 GIUGNO: Per me un doppio importante anniversario

Questo argomento contiene 4 risposte, ha 3 partecipanti, ed è stato aggiornato da pasgal pasgal 4 anni, 5 mesi fa.

Stai vedendo 5 articoli - dal 1 a 5 (di 5 totali)
  • Autore
    Articoli
  • #1649
    Supercolor
    Supercolor
    Amministratore del forum

    Mentre, come tanti altri italiani, sono in attesa dell’inizio della partita di apertura dei mondiali per la nostra nazionale, mi ritorna alla mente che oggi è il 14 Giugno, una data che segna due importantissimi anniversari per me: il primo è il 14 Giugno 1977, giorno in cui entusiasta portai a casa il mio primo impianto Stereo, un coordinato Pionner entry level, dalla poca spesa ma straordinaria resa, il secondo è del 14 Giugno 2013: il giorno in cui ho comprato il mio apparecchio Grundig Hi-fi e qui tralascio volutamente gli aggettivi riguardo l’attuale incredibile rapporto qualità-prezzo pagato, di queste bellissime apparecchiature vintage, che ci permettono ancora di parlare di alta fedeltà in termini entusiastici anche in questi tempi grami un pò per tutti, in quanto tutte le spese non essenziali subiscono spesso drastici tagli.

    Per quanto riguarda il 14/06/1977 fu un giorno che faceva seguito ad un anno e mezzo di incessanti richieste a mio padre (sant’uomo) di cercare di mettere in cima alla lista delle spese uno stereo per il suo figlio maggiore quindicenne che aveva a disposizione un magnifico sottotetto mansardato di 200 mq, potenzialmente assolutamente splendido per riunirsi con gli amici ed ascoltare musica: quello fu il grande giorno in cui mi portò finalmente dal negoziante per sciegliere l’impianto: con le 300.000 lire a disposizione di allora, mi comprò un coordinato Pioneer composto da giradischi Pioneer PL112D con testina Ortofon F15E, l’amplificatore SA-5300 da 12+12 watt e di diffusori incaricati di far sembrare i 12+12 watt almeno 70+70 grazie alla loro grandissima efficienza pari a 93 DB di pressione sonora per 1 watt di potenza applicata ad 1 mt. di distanza, siglati CS-313.
    Quel piccolo coordinato di apparecchi separati, col senno di poi, mi ha fatto capire quanto sarebbe stato importante seguire comunque il motto Grundig “Tutto di una sola marca”. Tutti i valori elettrici erano studiati e soppesati in fabbrica per far rendere al meglio l’ensemble, a partire dalla testina fornita. In seguito provai a cambiare la testina con altre teoricamente più performanti come ad esempio la Shure M75 ED, ma in realtà ebbi solo un peggioramento: gli ingegneri della Pioneer avevano scelto quella testina Ortofon e non altre per il semplice motivo che era sicuramente quella che meglio si interfacciava con lo stadio phono dell’ampli SA-5300: chi poteva saperlo meglio di loro che l’avevano progettato?
    Non oso pensare poi cosa sarebbe accaduto se avessi tentato di cambiare diffusori, magari con efficienze molto minori, anche se più raffinati. Certo quei Pioneer CS-313 costavano poco e probabilmente non avevano particolare raffinatezza, ma con la loro efficienza permettavano di insonorizzare molto bene un ambiente di 200 mq con un notevole punch, che era poi la cosa più importante per un adolescente a cui piacevano sì i Pink Floyd e compagnia bella, ma che ci teneva da morire avere un bel volume per organizzare party in cui ovviamente la disco music di Barry White, Gloria Gaynor e Donna Summer la faceva da padrone.
    Fu una giornata sensazionale, quando misi su il primo disco 45 giri, mi sembrava di toccare il cielo con un dito, quell’impiantino rispondeva pienamente alle mie esigenze di allora, se pensate che era tutto grasso che colava, visto che mio padre era stato così generoso da comprarmelo senza nemmeno pretendere che facessi qualche lavoro estivo per co-finanziarlo.
    Ma ormai sono già suonati gli inni nazionali, domani vi racconto del secondo anniversario, quel del mio primo acquisto Grundig, stay tuned

    • Questo argomento è stato modificato 4 anni, 5 mesi fa da Supercolor Supercolor.
    • Questo argomento è stato modificato 4 anni, 5 mesi fa da Supercolor Supercolor.
    #1667
    pasgal
    pasgal
    Partecipante

    Grazie Luca.


    Cofondatore GRUNDIG love.org

    #1755
    Supercolor
    Supercolor
    Amministratore del forum

    L’Italia ha poi vinto, ho avuto una domenica e Lunedì pieni di impegni molto pressanti per motivi familiari: adesso posso finalmente ritagliarmi cinque minuti per tornare al 14 Giugno dell’anno scorso. Avevo scoperto il mondo Grundig esattamente due mesi prima, toccandolo con mano grazie alla gentilezza di Roberto che mi aveva ospitato nella sua casa sul Garda. Vi ero andato perchè ero alla ricerca di un sistema stereo che si potesse installare nella libreria del mio salotto senza perdere troppo delle qualità dell’impianto che possedevo, ma che aveva bisogno di una stanza molto grande e con una parete del tutto libera; questa stanza, situata presso la casa in campagna dove viveva mia madre in affitto, avrei dovuto abbandonarla entro la fine della scorsa estate. Avevo ascoltato con le mie orecchie che quello che si diceva sul mondo Grundig corrispondeva a verità, ero sconvolto nel constatare che un Receiver R25 del 1977 in un confronto “a distanza” potesse battersela alla pari con il mio sistema pre + 2 finali mono della Audio Analogue da 160 + 160 watt su 4 ohm. Mi domandai: come facevano i 30+30 watt suonare come ed anche meglio (come appurai quando potei fare un confronto diretto) del mio sistema? Come potevano casse del 1978 dall’aspetto molto curioso (1500a Professional) andare anche meglio delle mie trasparentissime e famose Jamo Concert 8, vincitrici di tutti i premi messi in palio dalle riviste del settore dal 1997 in poi?
    Tornai da casa di Roberto con una grande frustrazione, ero disoccupato da 16 mesi e non potevo dirottare alcun euro sull’acquisto di un receiver per poterlo confrontare con l’amplificatore che già possedevo (volevo fare un confronto diretto, prima di vendere definitivamente la mia amplificazione), ma mio fratello mi venne incontro; “commosso” dal mio entusiastico racconto di quella giornata sul lago mi disse che mi metteva a disposizione un piccolo budget per acquistare un Receiver.
    Mi misi subito a scrutare ebay: i primi giorni furono frustranti, vidi esemplari bellissimi che raggiungevano quotazioni impossibili per me (parlo di cifre > di 80 euro!!!!!!): ma verso il 10 Giugno cominciai a seguire un asta di un’ottimo R35A che non prendeva quota: ebbene il 14 giugno dell’anno scorso riuscì ad aggiudicarmelo per una cifra di 80 euro trasporto compreso.
    Iniziò quel giorno questo bellissimo viaggio nel mondo Grundig: arrivò qualche giorno dopo con un imballaggio perfetto: era in condizioni estetiche perfette, messo a confronto con gli Audio Analogue vinse senza appello. Quest’ultimi vennero così venduti senza rimpianti, consentendomi di ricavare 10 volte tanto quanto speso per il receiver: con quei soldi acquistai le box 400 e così ebbi la possibilità di aspettare con calma di vendere le Jamo ad un prezzo equo.
    Quando ho trasferito l’impianto a casa mia, il Receiver si è dimostrato incompatibile con il WAF (Wife acceptance factor), ma è stato sostituito da un altrettanto performante V20. Due mesi fa ho sostituito le box 400 con le box 550 1° serie, ed ora sto aspettando un Philips 150 per vedere se riesco a raggiungere il miglior risultato possibile nella mia libreria: in caso contrario aspetterò tempi migliori per un CD player Grundig. Grundig è stata veramente un toccasana per la mia passione per la musica e per le finanze della mia famiglia!
    Un Grazie con la G davvero maiuscola a Roberto per avere contribuito in modo determinante a rendere possibile tutto questo, ovvero avere la botte piena e la moglie ubriaca!

    • Questa risposta è stata modificata 4 anni, 5 mesi fa da Supercolor Supercolor.
    #1763
    Marcogap
    Marcogap
    Amministratore del forum

    Letto tutto d’un fiato e ho respirato le stesse atmosfere della mia stessa epoca, quando ad 11 anni ascoltai the dark side of the moon…. io avevo purtroppo uno stereo a valvole del 62 (altri avevano anche meno). Andava in voga il famigerato stereorama 2000 selezione dal rider’s digest, credo lo stereo più venduto di tutti i tempi, dato il costo molto accessibile. eppure quello stereo non si sentiva meglio del mio vecchio lesa lf632. Il tempo ci dirà che aveva piatto BSR con testina piezoelettrica e finali al germanio: potenza 1,5+1,5 watt rms e casse ad una via con woofer a carta da 16 cm. Il mio lesa 2 ecl86 triodo pentodo, puntina in diamante e casse a due vie. potenza 4+4 watt. Con i primi soldini cominciai a realizzare qualche kit di nuova elettronica, il 15 watt per esempio, poi il 40 ed infine il 60 watt in darlington che ancora costruisco. Guadagnai in potenza ma non in qualità. Poi la scoperta delle testine magnetiche e relativi pre con equalizzazione RIAA. Non avevo soldi, ma tanta fantasia. Costruii le prime casse (che ancora ho) a tre vie con woofer da 26, mid e tweeter. Il mondo musicale mi si allargò. poi anni e anni di riparazioni,  fino a quando mi capitò fra le mani un rpc 500 con casse box, credo. Un flash: come suonava! Poi i primi lavori i primi soldini e la vendetta che mi ha portato a possedere attualmente svariati RPC, cn 1000, 930, 830 , TS925 945,ecc. Poi ho conosciuto VOI. Scopro per l ennesima volta di non conoscere ancora nulla rispetto a quanto bisognerebbe conoscere sull HIFI  ed in generale. A parte un “piccolo incidente di percorso” su forum che parlano di fumosità, ma grazie al quale ho conosciuto Roberto. Lui lo sa cosa penso ed anche voi. La generosità, la passione, la competenza fatta persona. Io mi reputo un semplice tecnico appassionato al servizio di chiunque voglia condividere una passione con me. Le espressioni delle persone che riprendono i propri apparecchi da me , mi ripaga, come lo sguardo dei bambini grati ai quali anni fa insegnavo a cantare. la loro riconoscenza è il mio nutrimento. Con Pasquale “the wizard” e te il pacchetto è completo. Ci unisce la passione e la sete di conoscenza e soprattutto il non dare nulla per scontato….confronti e scambi tranquilli, curiosità, soddisfazione , piacere!!

    marco

    #1764
    pasgal
    pasgal
    Partecipante

    🙂


    Cofondatore GRUNDIG love.org

Stai vedendo 5 articoli - dal 1 a 5 (di 5 totali)

Devi essere loggato per rispondere a questa discussione.