Rispondi a: Suggerimenti riparazione Grundig Studio rpc 300a

Home Forum Grundig RPC (Sistemi Compatti e Studio) Suggerimenti riparazione Grundig Studio rpc 300a Rispondi a: Suggerimenti riparazione Grundig Studio rpc 300a

#17624

Tedeschino
Partecipante

Ciao, intanto grazie per aver risposto. Hai perfettamente ragione, non sono un tecnico, non riparo apparati elettronici di professione e nè tantomeno della Grundig, sto solo cercando un aiuto da chi ha più esperienza e competenze maturate ma soprattutto voglia di divulgare le proprie nozioni. Credevo fosse un problema comune come più volte letto ma evidentemente mi sono sbagliato. Per il fatto di farlo riparare dovrei prima di tutto trovare una persona che conosca questo tipo di macchine, possibilmente in Campania, però dato che il Grundig che ho tra le mani non si trova in buone condizioni estetiche (cappa crepata in un paio di  punti, tasto accensione da sostituire, tasti cassetta scoloriti, piccole ammaccature qua e la, manca di testina e puntina, oltre che sostituire tutte le cinghie) vorrei cercare di capire almeno elettronicamente gli interventi da fare e cercare di ripristinarlo anche solo parzialmente, per poi affidarmi a qualcuno per tarare e ripristinare il piatto e magari anche la cassetta. Quindi alla base del mio intervento oltre alla voglia e curiosità c’è anche la volontà di capire se ne vale veramente la pena . Se solo riuscissi a portarlo elettronicamente in vita penso che poi meccanicamente (piatto e cassetta) varrebbe la pena farlo riparare da mani più esperte.

Ovviamente sono dotato di tester (no capacimetro) e saldatore, e prima di mettermi a dissaldare i componenti ho chiesto consigli. Purtroppo per i condensatori non ho ancora capito come verificare se sono integri o in perdita per questo ho ipotizzato una sostituzione: da quanto ho capito andrebbe dissaldato il componente, collegarci il multimetro in Ohm e vedere che il condensatore, caricandosi, presenti una resistività crescente fino all’oo, e poi verificare con il voltmetro la decaduta di potenziale ai sui capi, se decresce molto velocemente dovrebbe essere in perdita, questa però è solo una mia supposizione. I diodi discreti (no ponte di Greatz) credo che in linea di massima possano essere verificati anche senza staccarli dalla scheda. Se il mio intervento e inserimento di questo post non è eticamente corretto per il forum ditemelo senza alcun problema 🙂