RUOTE DENTATE

Home Forum Discussioni Off-Topic RUOTE DENTATE

Questo argomento contiene 24 risposte, ha 5 partecipanti, ed è stato aggiornato da  giuseppegr 2 anni, 6 mesi fa.

Stai vedendo 10 articoli - dal 1 a 10 (di 25 totali)
  • Autore
    Articoli
  • #8449
    Alesmine
    Alesmine
    Partecipante

    Ciao a tutti.

    Mi stavano girando in testa delle ruote dentate.

    Infatti devo riuscire a rimpiazzare nell’immediato una rotellina dentata relativa alla sintonia di un grundig R45.

     

    Ma non solo, ci sono ruote dentate ovunque, nei lettori cd e nelle piastre a cassette, come la grundig scf6200 che mi piacerebbe ripristinare (marco? batti un colpo!).

    A questo punto mi sono imbattuto in questo sito, dove c’è uno script per rhinoceros (un software di modellazione 3d) che disegna ruote dentate.

    http://www.rayflectar.com/Rhino/RhinoScripts-Gallery.htm

    Io non so modellare, ma con un pò di pazienza riuscirò a disegnare la rotellina.

    Questo per me è il passo più complicato! Poi, stampare in 3d la rotella è estremamente facile.

    Eh eh eh, scommetto che state sorridendo, e vi si è accesa almeno una lampadina in testa…..

    #8456
    pasgal
    pasgal
    Partecipante

    Ci fanno di tutto con le stampanti 3d, una rotellina del genere dovrebbe essere semplice, per chi conosce il disegno 3d


    Cofondatore GRUNDIG love.org

    #8457
    Stefano
    Stefano
    Partecipante

    Se si può disporre di un esemplare sano, io continuo a preferire la prototipazione con stampo e resina, che inoltre costa infinitamente meno.
    Se però si ha un solo originale, e per di più già rotto o con denti mancanti, questa è l’unica strada percorribile.
    Temo però che i costi siano proibitivi, almeno per ora.

    #8476
    Alesmine
    Alesmine
    Partecipante

    Si ci sono svariate alternative, a seconda della disponibilità dell’originale o meno; Che costi poi infinitamente meno è tutto da verificare.

    Infine dire che i costi sono proibitivi, su una rotellina che costerà qualche euro, mi sembra esagerato. Al limite direi….relativamente proibitivi, nel senso che se in produzione la rotellina costa 1 cent, di stampa 3d il costo potrebbe avere un fattore di x 100, relativamente proibitivo.

    #8484
    Stefano
    Stefano
    Partecipante

    OK, allora verifichiamo.
    1) Prototipazione: acquisto di una latta da 1 kg di gomma siliconica + 50 cc di catalizzatore: circa 30 euro – Acquisto di una bottiglia da 1 L. di resina + 1 L. di indurente:circa 20 euro.
    Totale circa 50 euro, con i quali si realizzano centinaia di ingranaggi (in verità non ho mai contato tutti quelli che ho fatto, ma assicuro che sono davvero tantissimi). Così a spanne e per quella che è la mia piccola esperienza, azzarderei un costo di circa 3-5 centesimi per ogni ingranaggio.
    2) Stampa 3D: tra disegno CAD e stampaggio finale, il costo o lo dici tu (visto che sembra che lo sai), oppure chiediamo un preventivo a qualcuno, dal momento che – a differenza della prototipazione, che si può fare in proprio – è pressochè obbligatorio rivolgersi a professionisti che hanno il software e soprattutto la stampante 3D… 🙂
    Aggiungo che, avendo in casa gomma siliconica e resina, si possono replicare anche tante altre cose, il che non guasta. Io ho rifatto ex novo anche alcune manopole, e persino lo sportellino di una piastra a cassette… 🙂

    #8504
    Alesmine
    Alesmine
    Partecipante

    Si, certo, tutto vero, mica mi devi convincere !

    #8564
    Stefano
    Stefano
    Partecipante

    Beh, il mio scopo non è quello di convincere te o altri sulla superiorità di un sistema o dell’altro, ci mancherebbe.
    Anzi, ti chiederei di continuare la tua indagine per capire fino a che punto la strada della stampa 3D (che indubbiamente porta a risultati di gran lunga migliori rispetto alla prototipazione fatta in casa) sia praticabile.
    In altre parole, posto che chi è in grado può realizzare il disegno CAD, a mio parere è importante conoscere i prezzi che vengono mediamente praticati da chi poi realizzerà materialmente il pezzo.
    Una stampante 3D costa parecchio, quindi è abbastanza logico che chi investe su un’apparecchiatura del genere (certamente, non destinata ad un uso casalingo) debba poi in qualche modo ammortizzare la spesa.

    #8565
    Roberto
    Roberto
    Amministratore del forum

    compriamo una stampante 3d in società e iniziamo a stampare ingranaggi, tasti, manopole. La ammortizziamo in poco tempo 🙂

    #8695
    Alesmine
    Alesmine
    Partecipante

    Eccola!

    Quella rotta è l’originale, le altre sono di stampa 3d.

    Sono così piccole che il costo è trascurabile, se prodotte con la stampante riempita di altri oggetti da produrre.

    #8696
    Stefano
    Stefano
    Partecipante

    Molto carine, complimenti.
    Magari, però, gradiremmo qualche indicazione in più:
    1) Il disegno CAD l’hai fatto tu?
    2) Se non l’hai fatto tu, chi l’ha fatto ed a quale prezzo?
    3) Chi ha la stampante 3D? Cioè, a che tipo di azienda ci si rivolge? O c’è qualcosa su internet?
    4) Quanto è costata la stampa 3D del singolo pezzo?
    Su, non essere ambrosiniano, infòrmaci! 🙂

Stai vedendo 10 articoli - dal 1 a 10 (di 25 totali)

Devi essere loggato per rispondere a questa discussione.