Quanto può essere difficile fare suonare bene un Grundig

Home Forum Discussioni Discussioni Audio Quanto può essere difficile fare suonare bene un Grundig

Questo argomento contiene 8 risposte, ha 4 partecipanti, ed è stato aggiornato da Stefano Stefano 3 anni, 4 mesi fa.

Stai vedendo 9 articoli - dal 1 a 9 (di 9 totali)
  • Autore
    Articoli
  • #5995
    Marino
    Marino
    Partecipante

    Anche il prete di Vaccolino (paesino del basso ferrarese con pochi abitanti) riesce a fare suonare bene un apparecchio Grundig…ne ho avuto la prova quando portavo mio figlio al catechismo….mi voglio informare se è disponibile a fare i controlli a 360°  compreso anche di benedizione 🙂 🙂 🙂

    Chiunque è in grado di far suonare bene un Grundig… perchè già suona bene di suo…

    L’importante che sia tutto originale, compreso la cosa più semplice e banale come i suoi fusibili originali….primaria cosa da controllare…

    Il problema è fare suonare bene un amplificatore che non suona bene…li voglio proprio vedere….

    Da noi si dice che è bello fare il finocchio con il cu@o degl’altri 🙂 🙂 🙂

    • Questo argomento è stato modificato 3 anni, 10 mesi fa da Marino Marino.
    #5997

    maxrom
    Partecipante

    Ma è davvero così importante che i fusibili siano originali?

    #6061
    Marino
    Marino
    Partecipante

    Ciao Maxrom, questo era un esempio per dire che tutto il sistema Grundig deve essere il più originale possibile…per esempio anche i cavi dei box Grundig… dove a vista possono sembrare dei comunissimi cavi…ma invece sono eccellenti e insostituibili…. proprio perchè i materiali sono fondamentali…quindi anche solo uno  o una serie di fusibili in dotazione hanno un tipo di materiale ricercato appositamente da Grundig che se sostituito non ha più le caratteristiche soniche originali.

    Figuriamoci un potenziometro, un trasformatore…anche un transistor o un condensatore…è tutto ricercato…sono prove già  fatte e sono più inportanti di altre soluzioni esterne.

    quello che crea il suono è il componente…

    Ci ha già pensato Grundig a fare apparecchi bensuonanti……noi dobbiamo solo mettere la nostra stanza d’ascolto in modo dignitoso (arredamento) ed assaporare il magnifico suono riprodotto Grundig

    #6062
    Roberto
    Roberto
    Amministratore del forum

    Mi sento di condividere pienamente. Circuito e componente. Che altro? Viti e bulloni?

    #6064
    Stefano
    Stefano
    Partecipante

    Sì, in linea di principio sono d’accordo anch’io, a patto però di non perdere il senso critico.

    Anche Grundig ha fatto delle cavolate (poche, per fortuna), come quella di mettere i transistor MPSA05 negli stadi finali di vari apparecchi (R20/25/35, RPC300/400, V1000 ed altri altri che ora non ricordo) al posto dei più robusti BD517 (o anche BD139), con la conseguenza di trovarsi in molti casi una bella continua sulle uscite.

    Il bello è che nel service manual del V1000 sono indicati i BD517, ma poi dentro ci trovi gli MPSA05 (sicuramente originali di fabbrica). Le caratteristiche sono le stesse, ma con una corrente massima di collettore che negli MPSA è al limite del sopportabile (0,5A).

    Altra cosa che non capisco e non condivido, ad esempio, nello studio 2240 (e non solo in quello), è l’utilizzazione di condensatori di filtro sull’alimentazione duale del finale (i due bestioni da 10.000 uF) con una tensione di lavoro di 25volt, quando in quel punto passano 22,6volt.

    Troppo poco margine per eventuali picchi di tensione (specialmente all’accensione), ed anche per la longevità dei pur ottimi componenti. Cosa gli costava metterne almeno da 40volt?

    E di esempi come questi ce ne sono sicuramente anche altri.

    Quindi, OK: in Grundig sapevano bene ciò che facevano, niente o quasi niente era lasciato al caso, etc…, ma non dimentichiamoci che si trattava di un’azienda, che in quanto tale aveva come scopo finale anche quello del profitto.

    #6065

    maxrom
    Partecipante

    Qualche giorno fa ho dovuto sostituire 4 elettrolitici ad uno studio 2040 che ha ripreso così a funzionare. In realtà sono rimasto stupito della qualità di questo compatto, suono e ricezione a livello degli rpc500 600. Purtroppo sono apparecchi vecchi e anche quelli che trovi nelle migliori condizioni hanno bisogno di nuovi componenti.

    #6066
    Marino
    Marino
    Partecipante

    x Stefano, secondo me… esempio quei condensatori da 10,000 uF posizionati nell’alimentazione sono frutto di una ricerca pure loro…sicuramente hanno la tolleranza di tenere anche i picchi nell’accensione….continuano a lavorare egregiamente anche dopo 40 anni….

    All’epoca quando facevano quegli apparecchi… non badavano a fare economia su un condensatore…tenevano molto in considerazione la qualità del suono dei componenti.

    Di cazzate la Grundig fino all’epoca di questi prodotti non ne ha mai fatte.

    Dopo al periodo la serie dei Receiver 20/25/30 serie larga…hanno cominciato a fare economia e anche cazzate….

    x Maxrom, hai una macchina che è nata frutto di una ricerca sonica di grande qualità e senza economia….nulla da invidiare dagli RPC 500/600….

    #9240
    Roberto
    Roberto
    Amministratore del forum

    L’unico piedino buono con il V7000 è quello di porco cucinato con le verze. Chi riesce a cogliere “sfumature” tra l’utilizzo di un piedino e un altro, le sfumature le ha fumate.
    Il Piedino in uso sul V7000, T7000 etc aveva il pregio di essere montato in modo rapido e senza ausilio di viti. Per un’azienda, velocizzare i tempi di montaggio utilizzando pezzi ad incastro è molto comune.
    Un mio V7000 era zoppo di un piedino. Nell’attesa di cannibalizzarne uno proveniente da altro apparecchio, ho provato ad utilizzare come piedini i famosi “fermaporte” pubblicizzati da TNT audio. Se devo dire che ho trovato differenze tra i piedini originali e questi, mi potessero cadere tutti i denti nel cesso…
    Certo che bisogna avere un fegato incredibile per poter affermare certe boiate. Lo stesso fegato che serve per digerire un paio di chili di piedini di porco con le verze.
    Piedino Grundig V7000

    #9300
    Stefano
    Stefano
    Partecipante

    Il piedino della foto è buono solo perchè è ottimizzato sul morbido (foglie di verza e brodo).
    Quasi galleggia…
    Prova a metterlo da solo su un altro piatto, senza brodo, e assaggialo, poi dovrai raccogliere i denti nel cesso.
    🙂 🙂 🙂

Stai vedendo 9 articoli - dal 1 a 9 (di 9 totali)

Devi essere loggato per rispondere a questa discussione.