Messa in Fase di un impianto HI-FI

Home Forum Discussioni Discussioni Audio Messa in Fase di un impianto HI-FI

Questo argomento contiene 5 risposte, ha 4 partecipanti, ed è stato aggiornato da Domenico Domenico 3 anni, 11 mesi fa.

Stai vedendo 6 articoli - dal 1 a 6 (di 6 totali)
  • Autore
    Articoli
  • #13124
    Domenico
    Domenico
    Partecipante

    Ho visto sul gruppo di Facebook che a qualcuno non è molto chiaro come si effettua la messa in fase di un impianto HI-Fi, al fine di minimizzare gli effetti negativi della rete, e di eliminare i Loop di massa, ronzio che si verifica in particolari situazioni soprattutto quando si connettono dispositivi audio tra di loro dotate di messa a terra. A tale scopo preferisco farvi leggere direttamente un articolo, che io conservo gelosamente, scritto da un ingegnere veramente in gamba che io conosco personalmente, che collabora con diverse riviste di settore. Spero che non me ne voglia: https://onedrive.live.com/redir?resid=DF67D5B09DA4DDC5!1209&authkey=!AJVpWMaYAxFzddw&v=3&ithint=photo%2cjpg

    https://onedrive.live.com/redir?resid=DF67D5B09DA4DDC5!1210&authkey=!AJdnkbTDm3vfLDg&v=3&ithint=photo%2cjpg

    Spero che siano abbastanza leggibili, e utili.

    #13125
    Cody69
    Cody69
    Partecipante

    Ciao Domenico, si legge perfettamente. Questa sera mi diletterò. Grazie


    Ricerco l'alta piacevolezza, non l'alta fedeltà.

    • Questa risposta è stata modificata 3 anni, 12 mesi fa da Cody69 Cody69.
    #13136
    Giovanni
    Giovanni
    Partecipante

    Buonasera Domenico,
    io appartengo a quelli che non erano a conoscenza di questo “affinamento”. Oggi ho letto il prezioso articolo e poi ho fatto la prova.
    Scrivo come è andata, perchè magari può essere utile a qualcun’altro…
    Il mio “impianto” stereo è da anni alimentato con un trasformatore separatore, e la “terra” dei due componenti l'”impianto”, (riproduttore CD / tuner e amplificatore integrato), non è collegata.
    Proprio come descritto nell’articolo, utilizzando uno strumento analogico (4000 Ohm / V in AC) sembra non esserci tensione fra le masse dei due, ma utilizzando un multimetro digitale la tensione AC è risultata essere di 16 V in un caso e, invertendo una delle due spine, di 13 V.
    Differenze all’ascolto? Sinceramente non ne ho notate, ma bisogna dire che l’articolo in questione già avvisava che queste sono “nuances”.
    Magari la differenza sarà più evidente fra amplificatore e piatto, piuttosto che fra amplificatore e Tuner + CD, come nel mio caso attuale. Comunque un articolo utile agli affinamenti, grazie!

    • Questa risposta è stata modificata 3 anni, 12 mesi fa da Giovanni Giovanni.
    #13266
    Domenico
    Domenico
    Partecipante

    Anche io la penso come Gianni, e cioè che si tratta di “Nuance” e come lui uso un condizionatore/separatore di rete Dromos. Ma a Napoli c’è un proverbio che dice: Cento niente uccisero l’asino e cioè, anche le minuzie si sommano e possono diventare un peso insostenibile.

    #13321

    remo
    Partecipante

    L’autore dell’articolo (ingegnere se non sbaglio) ha usato termini tipo “nuances” o “tridimensionalità del suono”  avrebbe potuto usare la supercazzola…il risultato sarebbe stato lo stesso.

    Che un ingegnere si esprima con termini soggettivi e che non possono essere misurati e replicati da tutti allo stesso modo a me da un po’ fastidio.

    Sono radioamatore, se voglio giudicare un cavo coassiale o un antenna, prendo le specifiche e in base a queste faccio una scelta, non mi baso sulle nuances….

    Mio modesto parere da non audiofilo.

    #13324
    Domenico
    Domenico
    Partecipante

    Per quanto riguarda le misure queste ci sono eccome, che poi ognuno, me compreso, possa esprimere qualche perplessità sui risultati udibili, questo ci può stare.

Stai vedendo 6 articoli - dal 1 a 6 (di 6 totali)

Devi essere loggato per rispondere a questa discussione.