INCONTRO CON IL SUONO DELLE RADIO GRUNDIG

Home Forum Grundig Sintonizzatori (Sorgenti Analogiche) INCONTRO CON IL SUONO DELLE RADIO GRUNDIG

Stai visualizzando 10 post - dal 1 a 10 (di 17 totali)
  • Autore
    Post
  • #12917
    SupercolorSupercolor
    Amministratore del forum
    Oggi come tutte le feste infrasettimanali c’è il mercatino del “C’era una volta” qui nel mio paese, ovvero Gonzaga (MN): mentre ero alla ricerca di qualche disco interessante mi sono accorto che dietro di me c’era un banco che vendeva radio del passato. Si distinguevano alcune Zenith satellitari e la favolosa Grundig Satellit 6001 (della quale Pasquale non si è mai stancato di tesserne le lodi) del 1968. Visto che stava in dimostrazione accesa una radio da tavolo a valvole della MInerva fine anni 50, ho chiesto se poteva farmi ascoltare la Satellit 6001 peraltro in condizioni pari al nuovo color legno. Il titolare del banco, un signore di circa 60 anni con tutti i capelli in testa completamente grigi e dai grandi occhi azzurri, ha aderito con entusiasmo, dicendo che dovevo essere un intenditore, perchè nessuna radio suona come le Grundig (proprio a me lo dice….). Ero emozionato anche perchè era la prima volta che potevo ascoltare una radio della serie Satellit: la mia limitata esperienza si limita alla Concert Boy 1100 del 1975 ed alla Yacht Boy del 1978. Ebbene il suono di questa radio in FM è stato a dir poco emozionante, considerando che è una radio portatile, anche se il catalogo italiano 1968 recita che:
    Bassi ed alti separati, potenza di uscita 2 watt (sembravano almeno 10) illuminazione della scala, prese per alimentazione esterna, auricolare, altoparlante esterno, antenna esterna, dipolo esterno, terra e giradischi – registratore. mobile in legno ricoperto in similpelle nera e noce (!) – Peso senza batteria 6,1 kg. (!) – dimensioni 44x26x12 cm.
    Insomma una vera ammiraglia che ha contribuito, come tanti altri modelli ad alimentare la leggenda del suono “Grundig” – Il venditore rimarcava che potevo cercare di ascoltare Nordmende, Saba ed altre portatili, ma la Grundig avrebbe vinto comunque (non mi sono certo sentito di contraddirlo!).
    Per rimarcare questo concetto mi ha invitato ad ascoltare un modello di gamma medio-bassa del 1958 o giù di lì, ovvero una radio da tavolo a valvole Grundig 1088 (faccio presente che la top di gamma di allora, la Grundig 5088 è ancora oggi una leggenda). Ebbene pur essendo rivolta ad un pubblico molto più vasto della suddetta 5088, anche questa ha sfoggiato un suono assolutamente emozionante. Insomma il suono eccellente in ogni fascia di gamma ed in ogni apparecchio che prevedesse un altoparlante, marchio di fabbrica di qualunque apparecchio che portasse l’emblema Grundig, è stato più che confermato. Erano ormai almeno vent’anni che non ascoltavo il suono di una radio portatile Grundig (da quando morì per annegamento la mia fedele Grundig Yacht Boy 1100) e devo dire che è stato un incontro una volta di più emozionante. Oggi ho ascoltato due apparecchi che, come molti altri, hanno contribuito a far incrementare la fama del marchio Grundig, un vero peccato non poter acquistare almeno la Satellit 6001, un apparecchio davvero spettacolare nella sua classe di appartenenza (Pasquale aveva ragione!), prima devo acquistare alcune cosucce per il mio Dual in Grundig zarge.
    Alla fine sono rimasto a parlare qualche minuto con il signore del banco e mi ha detto che lui in gioventù, proprio a cavallo tra la fine degli anni ’60 ed i primi anni ’70 lavorava al “Grundig Service” di Mantova e mi ha parlato anche dell’ottima qualità del suono di quei grandi mobili che comprendevano tutto, quelli che in Grundig chiamavano “MusikSchrank”, in italiano “Radiofonografi”
    Alla fine non ho potuto che chiamare Pasquale per scambiare qualche impressione con lui di questo mio incontro con la Satellit 6001, la cui fama, ho potuto constatare oggi, è del tutto meritata, non bisogna farsi ingannare dal dato di “soli” 2 watt di potenza di uscita. Il telaio in legno fa la differenza. Del resto ci sarà un motivo se la sua coetanea Stereo Concert Boy 4000 (1968 ve lo ricordo, anch’essa con telaio in legno) in Germania viene aggiudicata dai 200 ai 400 euro secondo le condizioni ed ho visto aggiudicare degli esemplari rotti ad oltre 100 euro……..
    #12918
    luca visentiniluca visentini
    Amministratore del forum

    Secondo me Luca, tu riusciresti a far venir voglia di comprare anche un vecchio fustino dixan. Ovviamente nessun riferimento tra il suddetto ed il satellit di cui hai parlato, tra l’altro visto, anche se distrattamente a casa di Pasquale. Sentito no purtroppo, ma conoscendo il satellit 2000, figuriamoci se questo è da meno.

    #12919
    rugge55
    Partecipante

    Sono in attesa di ricevere, spedita giovedì scorso, una Concert Boy 4000 completa e funzionante, che mi sono aggiudicato sulla baia per 110 euro la settimana scorsa.

    Stavo seguendo due aste , tutte e due conclusesi lunedì , e una , per un esemplare molto bello esteticamente, si è chiusa verso le 19 a più di 700, dicasi SETTECENTO,  e quella della sera l’ ho seguita distrattamente….

    A 15 secondi dalla fine era ancora a 65 euro, e mi aspettavo una battaglia di fuoco negli ultimi secondi.

    Per dabbenaggine ho rilanciato la mia offerta massima di 137 a 10 secondi dalla scadenza, e un altro bidder me l’ ha alzata a 103 all’ ultimo secondo, altrimenti me la saeri aggiudicata  ad 80….

    Il venditore , che frequenta abitualmente i mercatini di Marzaglia, mi diceva via telefono che ha anche una 6000 e una 6100, necessitanti di lavoro.

    Dovrebbe arrivarmi domani, o al massimo posdomani, e vi saprò dire…

    Sarà probabilmente affidata alle sapienti mani di Marco, per un ripristino al suo massimo splendore, e spero di portarla al meeting di Maggio.

    Grazie ancora a Luca per il suo magnifico articolo.

    P.S. A maggio, impegni vari permettendo, porterò anche un Philips RR454, che ha per me un fattore affettivo straordinario , e che suona, pur con i limiti della monofonia, magnificamente….

     

     

    • Questa risposta è stata modificata 4 anni, 6 mesi fa da rugge55.
    #12920
    rugge55
    Partecipante

    In una bella conversazione telefonica di questo pomeriggio con Federico, il Tunedguy webmaster del sito av audiovintage mi confermava anche lui che la 6000/6001 di Grundig sono a suo parere le più bensuonanti delle Satellit, un punto fermo della ricezione radio mondiale.

    Mi ha parlato molto bene anche del concert boy, vi farò sapere…

     

    #12922
    RobertoRoberto
    Amministratore del forum

    Come sempre la penso come Federico. La 6000 mi manca. Ho in compenso una 2000 e una 2100 e due 1400.
    La 2000 e la 2100 suonano in modo fantastico.

    #12924
    Cody69Cody69
    Partecipante

    Una Signora radio vorrò sicuramente averla, ma adesso costa come un paio di 2500ap… Pazienza, farò economia, penso ne valga la pena.


    Ricerco l'alta piacevolezza, non l'alta fedeltà.

    #12926
    GiovanniGiovanni
    Partecipante

    Purtroppo anch’io la 6001 non l’ho mai sentita, ma mi fido ciecamente, perchè ho potuto beneficiare per anni del suono del Satellit 2000 (sogno di gioventù realizzatosi solo negli anni ’80, con l’acquisto di un Satellit usato ma in perfette condizoni, nello stesso negozio che negli anni ’70 li vendeva nuovi e… irraggiungibili).
    Da allora nessuna radio portatile da me provata (anche se stereo) è riuscita ad eguagliare il suono delle portatili Grundig mono di quegli anni là.
    Così, dopo aver utilizzato per anni una troppo giovane SABA RCR 588, con suono che “rimbombava nella plastica” nonostante il marchio, dal 2011 sono nuovamente tornato, con più gusto di prima, ad una portatile Grundig, con una C4000 automatic.
    Ogni tanto mi chiedo se in futuro ci sarà qualcuno che riuscirà a riproporre quel timbro speciale… Sarebbe un successone! (un amico tempo fa mi disse che le Tivoli suonano bene ma per il momento non ho ancora avuto l’occasione di verificare se è così).
    Recentemente ho comprato una nuovissima radiosveglia “sonoclock” “di Grundig”, ma delle Sonoclock del passato aveva preso in prestito solo il nome e il marchio…
    Costava 28 euro e l’ho rivenduta dopo neanche un anno a 10, per non ved… sentirla più.

    #12931
    luca visentiniluca visentini
    Amministratore del forum
    #13039
    rugge55
    Partecipante

    Causa gola in fiamme oggi ero a casa, e ho confrontato il concert boy 4000 con il Grundig RR1040 che avete potuto vedere al meeting di Pomposa, in stato pari al nuovo: Per il 1040 è stata una sconfitta su tutta la linea, la corposità di suono del 4000 è da sentire, qualche potenziometro bisognoso di pulizia, ma per un amante della radio un suono difficilmente eguagliabile….

    A vantaggio del 1040 va una sezione cassette di buon livello, ma per il resto niente da fare…

    • Questa risposta è stata modificata 4 anni, 5 mesi fa da rugge55.
    #13118
    SupercolorSupercolor
    Amministratore del forum

    Che sana invidia per te, Fabrizio, conosci Federico – Tunedguy di cui ho veramente tanta stima, ti sei aggiudicato una Stereo Concert 4000 per così poco….complimenti per l’ottimo acquisto.

    Per la cronaca e per chi fosse eventualmente interessato il signore di Mantova vende la Satellit 6001 per 160 euro, ha solo qualche piccola mancanza di vernice nella griglia dell’altoparlante, ma è stata restaurata da lui, ex-tecnico Grundig….ed il prossimo mercatino qui a Gonzaga si tiene il 25 Aprile e di sicuro vi parteciperà, bisogna vedere se nel frattempo non l’avrà venduta.

Stai visualizzando 10 post - dal 1 a 10 (di 17 totali)
  • Devi essere connesso per rispondere a questo topic.