Ciao a tutti…

Home Forum Discussioni Off-Topic Ciao a tutti…

Questo argomento contiene 38 risposte, ha 10 partecipanti, ed è stato aggiornato da Vincenzo_ Vincenzo_ 4 anni, 3 mesi fa.

Stai vedendo 10 articoli - dal 1 a 10 (di 39 totali)
  • Autore
    Articoli
  • #3259
    Stefano
    Stefano
    Partecipante

    Mi presento, sono Stefano e sono di Torino.

    Nuovo qui, ma non nel mondo Grundig. Ebbene sì, sono anch’io un “reduce” (e non dico altro, per il momento). 🙂

    Innanzitutto, faccio i complimenti ai fondatori di questo sito e di questo forum, dove finalmente si respira un’aria più “pulita” e dove c’è un’atmosfera rilassata e amichevole. Ce n’era proprio bisogno.

    Spero che rimanga sempre così.

    Un saluto particolare a Marco, che non conosco (per ora) ma che ammiro moltissimo per la sua preparazion. Sono anch’io un piccolo tecnico dilettante (nel senso che di mestiere faccio tutt’altro), niente comunque in confronto ai suoi lavori.  Spero di portare anch’io qualche piccolo contributo, perchè – avendo ormai da tempo contratto la pericolosissima sindrome da “acquisto di cadaveri” – ho da raccontare diverse esperienze.

    #3260
    pasgal
    pasgal
    Partecipante

    Grande Stefano, benvenuto!

    Puoi postare i tuoi articoli, ti preghiamo di farlo.

    Purtroppo non possiamo mettere il sito sotto una campana di vetro, quindi i soliti disturbatori, per non offenderli altrimenti userei ben altro aggettivo, iniziano già ad arrivere.

    Il mio consiglio è: vai avanti ed ignora totalmente questi soggetti, hanno già i loro problemi nella vita, altrimenti non farebbero ciò che fanno, non arrecar loro altra sofferenza combattendoli in quanto se pur loro ambiscono a questo di certo non troveranno giovamento e non miglioreranno nella vita.

    Non renderti loro complice facendo da spalla, consumerai le tue energie, ignorali. Baipassa totalmente i post dei disturbatori, ancora: benvenuto!


    Cofondatore GRUNDIG love.org

    #3266
    Marcogap
    Marcogap
    Amministratore del forum

    Ciao Stefano

    benvenuto anche da me.

    In realtà anche io farei tutt’ altro mestiere. Lavoro in una compagnia di telecomunicazioni a livello manageriale. Ciò comporta un notevole impegno. Sin da piccolissimo ho “aperto e smontato qualsiasi cosa”. Quanto appena detto, a sottolineare che faccio tutto ciò che leggi esclusivamente per passione e senza “secondi fini”, anche perchè non ci camperei. Non vedo l’ora di scambiare qualche parere tecnico ed imparare quindi nuove cose da te. Acquista pure tranquillamente cadaveri…. un sistema lo troviamo. L’unica cosa, dato che la fonte immagino sia ebay.de, magari confrontiamoci prima, così da non ostacolarci a vicenda. Sarà un caso, ma da quando c’è questo nuovo forum tutti i Grundig vanno via come l’acqua ed a prezzi sempre più alti (TS CN R ecc )

    a presto

    marco

    #3270
    Roberto
    Roberto
    Amministratore del forum

    Benarrivato anche da parte mia. Siamo sempre di più. Le esperienze condivise arricchiscono tutti.
    Ciao

    #3271
    Stefano
    Stefano
    Partecipante

    Grazie Pasquale e grazie Marco. Io credo di aver ereditato dal nonno la passione per le radio e l’elettronica (quando io non ero ancora nato, lui aveva già un negozio di radio a valvole, le vendeva e le riparava). Purtroppo lui è mancato quando io ero ancora un ragazzino, ma evidentemente il germe covava già dentro di me! In realtà, il mio hobby principale è proprio il restauro delle radio a valvole, ma mi cimento anche con gli apparecchi a s.s. L’ultima “resurrezione” che ho affrontato è uno splendido Receiver 20 silver, acquistato in un mercatino con l’acqua rugginosa che colava dalle feritoie del coperchio (!!!!). Arrivato a casa, ho potuto constatare il disastro: finali e prefinali arrostiti, elettrolitici gonfi come palloncini, PCB dello stadio BF spezzato, piste interrotte, potenziometri praticamente grippati, WD40 dappertutto (un pastrocchio indescrivibile)  e altre “meraviglie” che non sto ad elencare.  Stranamente, non aveva il variabile bloccato… Ore ed ore di lavoro, ma ne valeva la pena perchè ho potuto già sentire un suono delizioso! Non è ancora finito, perchè devo sostituire i trimmer di regolazione del bias (essendo di tipo “nudo”, sono pieni di sporcizia appiccicosa e la regolazione della corrente a riposo è un’impresa, appena li tocchi il valore schizza da 5mv a 56 mv e non c’è verso di trovare la posizione giusta). I potenziometri poi, pur essendo riuscito a sbloccarli, sono ancora duri da azionare, mi sa che dovrò aprirli per un restauro completo.

    Quanto all’imparare, non credo proprio che tu abbia qualcosa da imparare da me, semmai – da quello che ho visto – è il contrario!:-)

    #3272
    Stefano
    Stefano
    Partecipante

    E grazie anche a te, Roberto. Il tuo post è arrivato mentre scrivevo il mio…

    #3276
    paolo
    paolo
    Partecipante

    Benvenuto anche da me Stefano! Anch’io tecnico dilettante che ha passato tante ore, week end, notti per risentire suonare apparecchi apparentemente spacciati. Questo è il posto giusto con la supervisione tecnica di Marco e la conoscenza degli apparecchi grundig di Roberto siamo in una botte di ferro. Paolo

    #3277
    Marcogap
    Marcogap
    Amministratore del forum

    Stefano

    non è  esattamente così, mi spiego: sicuramente a te sarà capitato qualcosa (vedi gli innumerevoli guasti sull R20) che a me non è capitato. Quindi ho da imparare. Ma più in generale credo che non si finisca mai di farlo……A me è stato regalato un R20 pressappoco nelle stesse condizioni del tuo. Sarà una vera sfida….. per la corrente di riposo, se non sono i trimmer fallati, guarda qualche componente li vicino (ma lo fa su uno o su entrambi i canali il difetto di regolazione?)

     

    a presto

    #3287
    Stefano
    Stefano
    Partecipante

    OK, nel senso di scambio di esperienze…

    Beh, in questo R20 me ne sono capitate di tutti i colori, provo a riassumere:

    1) Appena aperto, tra la melma generale ho trovato due fusibili interrotti sul PCB del finale. Non ho neanche provato a cambiarli, tanto sapevo che sarebbero saltati anche quelli nuovi. Una rapida controllata con il tester per vedere se il trasformatore era OK, quindi sono passato a sostituire il ponte raddrizzatore, gli elettrolitici di filtro ed altri gonfi, nonchè i finali. In realtà, solo uno dei finali era arrostito (un G6004, se non ricordo male), ma è buona cosa, in questi casi, sostituire la coppia. E non avendo in casa dei G6004/G6005, alla fine ho deciso di sostituire TUTTI i finali con i ben noti BDX33c/BDX34c di cui ho una buona scorta. Li ho preferiti ai BDX53/BDX54 (peraltro citati nei vari service manual come sostituti) perchè sopportano una corrente di collettore di 10A e un certo margine non fa mai male. Alla prima accensione con il variac andava tutto bene, nessun corto. Tuttavia, sul canale sinistro mi sono ritrovato una bella botta da 19v DC!

    Rismonto, sostituisco anche i prefinali BD135, che prima non avevo cambiato perchè mi erano sembrati buoni, ma senza risultato. La continua c’era ancora.

    Allora, mi sono ricordato di un’esperienza simile avuta un paio di anni fa con un V1000 (stesso stadio finale, più o meno) che mi aveva fatto letteralmente impazzire perchè ogni tanto, in maniera assolutamente casuale, buttava fuori tensione continua sul canale sinistro. In quel caso, dopo giorni e notti in bianco avevo scoperto che i transistor MPSA05 (nel V1000, siglati T2004/T3004) scaldavano così tanto da non poterci mettere il dito sopra. Leggendo il datasheet, avevo visto che questi transitor hanno una IC di 500 mA, un po’ poco per un funzionamento tranquillo in quel punto del circuito, e li sostituii con dei BD139 (che hanno una IC di 2A). Risultato: DC in uscita 0,02v e funzionamento perfetto ancora oggi.

    Dopo alcuni mesi, ho trovato casualmente sul web una nota di servizio della Grundig (se vuoi ti mando il PDF) intitolata “defekte endstufe” e riguardante i finali di R20/50, R2000/3000, RPC300-450, V1000/2000, dove consigliavano di sostituire gli MPSA05 con dei BC639 (non lontani, quanto a caratteristiche, dai BD139 che avevo usato io).

    Sull’R20, ho fatto la stessa cosa ed ho messo i BC639, con successo. L’unica scocciatura è la diversa piedinatura, che costringe a fare le contorsioni tra i reofori per scambiare tra loro base e collettore.

    Scusatemi se sono stato un po’ lunghetto.

    #3290
    Marcogap
    Marcogap
    Amministratore del forum

    Beh davvero niente male

    per i BDX i 33/34 non li ho mai provati

    nel cas0 dei darlington , al di la degli A o C finale, che determina la tensione massima, penso sia importante il beta (guadagno). Sono curioso di vedere se i 33 e 53 hanno lo stesso guadagno. Hai visto mai che è questo che pregiudica la criticità sulla taratura della corrente di riposo…. I mitici bc639 640 sono per la maggiore i sostituti di tanti transitor “piccoli” ma con elevate prestazioni. Pinatura BCE.

    complimenti per il lavorone

    ciao

     

    ps: mandami pure le note di servizio….ottima cosa da avere in biblioteca

Stai vedendo 10 articoli - dal 1 a 10 (di 39 totali)

Devi essere loggato per rispondere a questa discussione.