Rispondi a: Il famoso "particolare" del V7000

Home Forum Discussioni Discussioni Audio Il famoso "particolare" del V7000 Rispondi a: Il famoso "particolare" del V7000

#3386
SupercolorSupercolor
Amministratore del forum

@marioasciuti said:

Mi sono iscritto in questo forum per alcuni motivi. Il piú importante perchè, come voi, ascolto musica con i Grundig, altri, meno validi ma pur sempre interessanti, sono la condivisione, la possibilità di conoscere altri appassionati, l’arricchimento culturale che ne deriva.

Ma se parliamo di Grundig e se vogliamo condividere le rispettive esperienze , le mie, sono tanto valide quanto le tue, e le mie sotto intendono la consapevolezza di un aspetto assai importante che voi trascurate.

trovo quindi legittimo cercare di farvi conoscere il perchè della mia consapevolezza, trovo inutile le scomposte reazioni di alcuni di voi che altro non fanno che mettere in luce il citato stato di insofferenza/rancore che sarebbe meglio evitare.

Cosi facendo si rischia di perdersi aspetti interessanti di un fenomeno che al contrario possono solo arricchire.

con la serenità e la calma che tu stesso mi riconosci e la serietà ed onesta’ intellettuale (faccio peccato) che so di avere, non mi stancherò, nonostante le infelici allusioni di qualcuno, a cercare di condividere le mie esperienza, sapendo di fare buona cosa.

ho iniziato un costruttivo scambio di “opinioni” con Marco, anche privatamente, e sono sicuro che l’arricchimento che ne deriverà sarà utile a tutti per godersi al meglio i Grundig.

 

Ritorno sugli argomenti degli ultimi post, consapevole di avere un pò la “coda di paglia”, in quanto è dalla nascita di questo forum che nel mio computer giace un file solo abbozzato chiamato “Perchè Grundig Love” che avrebbe dovuto, se condiviso dagli altri fondatori, essere una sezione della homepage, teso a specificasre nel modo più chiaro che mi è possibile, quali erano le motivazioni e gli scopi della nascita di questo sito.
Questo pomeriggio non ho avuto certo il tempo di portarlo a termine, ma questo intervento magari può diventare materiale da inserire in quella potenziale futura pagina di questo sito. Inoltre evidentemente nel mio precedente intervento non sono stato abbastanza chiaro, quindi cercherò di fare una migliore sintesi.
Caro Mario, anche se non ho avuto il piacere di conoscerti di persona, mi permetto di darti del tu: ti assicuro che anche qui siamo consapevoli che per avere un risultato sonico così notevole in Grundig non solo erano stati bravissimi in fatto di progetto a scegliere i componenti, ma anche a trovare inedite, quanto non brevettabili soluzioni, nell’interfacciamento con il telaio, soluzioni tutte insieme tese a limitare gli effetti nefasti sul suono delle vibrazioni e delle interferenze elettromagnetiche esterne: noi però non abbiamo la pretesa di avere le conoscenze pari a quelle degli ingegneri della Grundig e di avere capito il loro modo di ovviare a quei problemi, Qualunque esse siano sono già ovviamente incluse nel progetto complessivo dei migliori apparecchi che hanno commercializzato fra il 1974 ed il 1984 o giù di lì. Come appassionati del marchio Grundig, non siamo interessati a capire i fenomeni fisici ed elettronici che loro hanno capito e li hanno portati ad un suono così bello, visto che non abbiamo la benchè minima intenzione di costruire noi un qualche apparecchio che sfrutti le conoscenze di quei progettisti che dal 1945 al 1975 avevano accumulato conoscenze ed esperienze che hanno consentito loro di costruire questi apparecchi così ben suonanti.
Quello che è certo è che se, attraverso i “Service Manual” ed i loro manuali di riparazione che distribuivano ai loro laboratori di assistenza, riusciamo a portare questi apparecchi allo stesso livello di come quando erano nuovi, potremo comunque godere coi nostri orecchi di tutte quelle conoscenze sui componenti e sui telai che quegli ingegneri Grundig avevano maturato nei trent’anni precedenti. Noi ci accontentiamo di questo e tu sarai d’accordo con me che non è poco.
Se poi dovesse capitare a Marco o ad altri tecnici di arricchire le loro conoscenze riguardo i principi informativi della progettazione Grundig durante le loro opera di restauro, sicuramente questo sarà un loro arricchimento, ma noi non abbiamo fatto questo sito per spronare a cercare di individuare le soluzioni pensate dalla Grundig, ripeto che ci basta farli suonare come originariamente previsto dalla casa madre, che, non a caso, in ogni edizione del Grundig Revue dedicava l’ultima pagina e spesso quelle alla fine delle sezioni dei TV color e dell’HI-fi, alla necessità assoluta di fare riparare i loro apparecchi presso i loro laboratori di assistenza (Perchè la qualità resti qualità era lo slogan). Il perchè ci è ora più che mai evidente, visto che soltanto coloro che avevano i manuali di riparazione della casa, poteva ripristinare non solo i componenti elettronici, ma anche quegli accorgimenti quali il posizionamento dei cavi all’interno degli apparecchi ed altre cose che erano determinanti nel grande risultato finale. Senza quei manuali, bastava mettere i cavi in posizioni diverse dall’originale per avere risultati diversi. Qui si cerca, lo possiamo dire senza ALCUNA REMORA, che cerchiamo di riportare gli apparecchi alle condizioni in cui erano state progettati e che portavano a quel suono che tanto ci piace.
Se poi capiterà, incidentalmente di trovare qualche soluzione migliorativa, ma ne dubito fortemente – visto che anche chi rivendica di avere capito il segreto dei progettisti Grundig, diceva fino a pochi giorni fa (nel senso che non so se ha cambiato idea ultimamente) che era difficilissimo riuscire a migliorare un Grundig in ordine – sicuramente Marco ed altri ce lo faranno sapere, ma NON e’ questo l’obiettivo di questo forum. Se questo porta a definirci persone che si accontentano, Mario, permettemi di dire che è un gran bel accontentarsi e non è ASSOLUTAMENTE VERO CHE GODIAMO COSI’ COSI’, come direbbe Luciano Ligabue.
Questo non è un forum di ricerca del miglior audio in assoluto, anche perchè siamo convinti che sia quasi impossibile definirlo, dato la irripetibili soggettività di ogni essere umano, e certamente non è un forum dove si vuole stabilire quanto del buon suono Grundig sia da addebitare alla qualità dei componenti e quanto sia da accreditare alle loro intuizioni sulla interfaccia dei circuiti elettronici con il telaio. Caro Mario, leggi bene queste parole, PER NOI NON RILEVA, ovvero in parole povere non è assolutamente rilevante. Quello che è rilevante per noi è riportare queste macchine al loro stato originale, così siamo sicuri di avere ripristinato tutta la loro qualità sia quella che proviene dalla scelta dei componenti che quella che proviene dall’accoppiamento con il telaio.
Quindi trovo veramente prova di grande maleducazione le tue considerazioni sui tecnici rei di non tenere in considerazione i tuoi suggerimenti su come far suonare al meglio i nostri Grundig (per tacere sulle tue davvero irritanti e gratuite affermazioni rivolte a Marino), se non altro perchè hanno già dimostrato alle persone che gli hanno affidato loro apparecchi che il miglior suono si ottiene semplicemente riportandoli al loro stato originale (per il motivo di cui ho parlato più sopra)
Non capisco nemmeno perchè hai voluto affermare che questo sito è nato solo per una forma di rivalsa di confronti di persone che ci hanno cacciato: semplicemente ci è stato detto che come semplici appassionati del marchio Grundig avevamo sbagliato Forum, quindi non vedo niente di strano il fatto che ne abbiamo costituito uno più adatto al nostro modo di vivere il mondo Grundig, nel momento in cui ce ne è stata offerta la possibilità da parte di uno dei fondatori, grazie alle sue (grandi) competenze nel campo della costruzione di siti web.
Io non riesco proprio a capire il termine “rivalsa”: chi preferisce vedere il mondo Grundig cercando di capire il perchè ed il percome del suono Grundig, leggerà e sciverà di là, con in aggiunta l’immenso piacere di sapere in anticipo che non lo saprà mai perchè è un segreto, chi invece vuole vedere il mondo Grundig dall’angolazione del semplice appassionato del suono Grundig ed è interessato a goderne nel miglior modo a casa propria probabilmente tenderà a scrivere ed a leggere più di qua.
Aggiungo anche che di là se hai un problema con un apparecchio non c’è nessuno tecnico che possa aiutarti, da questa parte sì, e ti assicuro che sono veramente in gamba: ho ascoltato una piastra (CN830) revisionata da Marco giusto Mercoledì scorso e ti assicuro che è impressionante, così come è rimasto impressionato l’utente che gliela aveva affidata (uno che possiede apparecchi Grundig da 20 anni e che non solo li ha comperati praticamente tutti, ma ha avuto anche svariati esemplari dello stesso modello, quindi conosce benissimo il suono originale Grundig)
Mi piace definire i promotori di questo sito e quelli che al momento si sono uniti a noi come degli appassionati della musica (in primis) e della sua buona riproduzione con una speciale predilezione del marchio Grundig, senza farsi turbare minimamente i sogni notturni dal quesito ossessivo da cosa dipenda cotanta qualità e se può essere ulteriormente migliorata (tolti ovviamente quei banali accorgimenti come la ricerca della fase esatta e del tenere lontani i cavi di alimentazione da quelli di potenza, che sono le prime cose che ti insegnano quando entri in un negozio di alta fedeltà), ma ne godono nelle poche ore a disposizione del loro tempo libero ascoltando la propria musica preferita.
Noto che con un linguaggio che è certamente degno di uno che ha fatto le superiori a Eton e che poi si è felicemente laureato ad Oxford o a Cambridge, ma che per un strano incidente di percorso di vita ha poi frequentato la stessa accademia militare francese dove è stato educato il generale Cambronne hai detto che tutto questo per te rappresenta “tonnellate di minchiate autoincensanti” ed ha “valore aggiunto zero”; benissimo, non sono per niente d’accordo con te ma ti invito fermamente a comportarti logicamente di conseguenza.
Mario, cosa c’è di più bello di frequentare i forum dove ci si sente a proprio agio?

P.S. Certo che scrivere “Mi sono iscritto in questo forum per alcuni motivi. Il piú importante perchè, come voi, ascolto musica con i Grundig, altri, meno validi ma pur sempre interessanti, sono la condivisione, la possibilità di conoscere altri appassionati, l’arricchimento culturale che ne deriva”
e poi il giorno dopo: “Non ho resistito ragazzi, e mi sono iscritto….
“Lo so, penserete che sono un masochista..” “…….Poi lo sapete come sono fatto, finchè mi diverte scrivo, quando poi mi sono rotto il razzo, mando affanculo.” non ti mette in buona luce….

  • Questa risposta è stata modificata 6 anni, 2 mesi fa da SupercolorSupercolor.
  • Questa risposta è stata modificata 6 anni, 2 mesi fa da SupercolorSupercolor.
  • Questa risposta è stata modificata 6 anni, 2 mesi fa da SupercolorSupercolor.