Rispondi a: Un metodo per lavare i dischi

Home Forum Grundig Giradischi (Sorgenti Analogiche) Un metodo per lavare i dischi Rispondi a: Un metodo per lavare i dischi

#11327
StefanoStefano
Partecipante

Tutto giusto, per me la Knosti è insostituibile. Ho lavato centinaia di dischi, sempre con risultati eccellenti.
Come liquido detergente ho sempre usato acqua distillata (circa il 95%), alcool (5%) e detersivo liquido concentrato per piatti (5%).
L’unica variante da me sperimentata con successo riguarda l’asciugatura del disco, che mi sembra un argomento secondo me ingiustamente trascurato.
Infatti, dopo il lavaggio non mi piace lasciare i dischi sullo “scolapiatti”, ma preferisco asciugarli per bene con l’unico metodo davvero efficace, cioè la centrifuga.
Dopo il lavaggio, senza togliere il clamp centrale faccio un bel risciacquo sotto l’acqua corrente del rubinetto (solo la parte con i solchi, ovviamente…) e poi lo metto subito sul trapano per una bella centrifugata di almeno 30-40 secondi.
Il risciacquo è necessario, perchè se non lo si fa, poi, al primo ascolto la puntina tira su una bella pallotta di sporco misto a detergente. Niente di grave, perchè è una cosa che accade solo al primo utilizzo, però con il risciacquo non succede.
Prima che qualcuno me lo faccia notare, preciso che l’uso dell’acqua di rubinetto non è un problema, se poi si passa immediatamente alla centrifuga.
Provare per credere.
Unica avvertenza: meglio farlo all’aperto e in una bella giornata di sole, o comunque con clima secco.
Ulteriore avvertenza: il trapano deve essere di quelli con partenza “soft”, per evitare strappi che possono spezzare il perno del clamp.